venerdì 18 aprile 2008

Di Rock Band e come l'Europa sia il Terzo Mondo Videoludico


Electronic Arts dovrebbe solo leccarci il culo. La mandiamo avanti da quindici anni comprandoci i suoi Fifa e i suoi Need for Speed, le millemila espansioni di The Sims..

Rock Band è il più arrogante gioco musicale mai concepito. E' semplicemente la più oscenamente divertente e appagante forma di intrattenimento musicale mai creata dall'uomo.
Sviluppato dalla compagnia statunitense Harmonix (già responsabile dei primi due Guitar Hero), In USA è uscito prima di Natale, al prezzo di 170$ per il bundle composto da chitarra, basso, batteria, microfono, pedali, gioco, cavetteria.

170$ che, al cambio di oggi 14 Aprile 2008, corrispondono a 107€.

Nota per i non addetti al settore: per decadi, a causa di motivi tecnologici (i diversi sistemi televisivi) e commerciali (controllo dei prezzi) i videogiochi di una delle tre grandi regioni (Nord America, Europa, Giappone) non funzionava sulla console di un'altra regione.
Ora è da qualche anno che i televisori sono multi-standard, e gli HDTV non ce l'hanno nemmeno, uno standard. E quindi i motivi tecnologici non sussistono più. Rimangono i motivi commerciali. Ebbene, ora due produttori di console su tre (Sony e Microsoft) lasciano la scelta di un eventuale lucchetto regionale ai creatori dei giochi. Ma la maggioranza dei giochi che escono oggigiorno, non hanno il lucchetto e sono detti "region-free".
Questo per dire che Rock Band non è region-free.


Orbene, detto gioco che avrebbe dovuto uscire in contemporanea mondiale a Natale 2007, in Europa, e solo da noi, è stato rimandato a Marzo/Aprile 2008 nella versione Xbox 360. Gli utenti PlayStation 3 attenderanno fino a Settembre.


Il gioco esce. Ma la cosa che fa più rumore è il prezzo. I 170 sonanti dollaroni americani, diventano 170 eurozzi. E fin qui, la cosa è usuale, ma molto seccante. Siamo abituati da otto anni a subire il cambio virtuale euro-dollaro 1:1, sorbendoci un'inflazione importata assurda (ad oggi il cambio è più di 1:1,54).
La cosa è sopportabile se si pagano 30€ al posto di 20; ma 170 al posto di 107 è oltremodo seccante. Per intenderci, 170€ sono 268$.

Se si legge il contenuto della scatolona di Rock Band europea si può assistere a quello che trasforma la vicenda dal banale magna-magna dei distributori, al vero piano malefico orchestrato dal più grosso produttore mondiale di videogames.

Nella scatola da 170€ di Rock Band, manca il gioco.


Esatto, quello che pensavate di acquistare uscendo di casa. Avrete chitarra, batteria, groupies, ma non il gioco per far funzionare tutto. E' un po' come comprare una macchina e non avere la centralina nel motore.

Il gioco dovete acquistarlo a parte. E, leggendo il catalogo del distributore europeo, il prezzo consigliato è il più alto che si possa riferire ai videogiochi oggigiorno: 69.90€ .

Quindi, se voi europei volete gustarvi Rock Band come se lo stanno gustando nel paese dei Sioux al prezzo di 107€, dovete pagarlo 170+70 = 240€ (381 dollari americani).

Più del doppio. Un aumento al 240%.
I fan europei si sono incazzati come leonesse affamate a cui hanno portato via i cuccioli.

Harmonix ha anche spiegato sul suo sito con un comunicato ufficiale; i motivi del prezzo diverso sono:


- "spese di spedizione dalla Cina"

Scusate, ma non siamo su Marte, mi pare che tutte le cagate cinesi da noi arrivino senza dover pagare questi salassi assurdi.


- "tasse sui prodotti elettronici più alte nei paesi europei"

Orbene, questo spiega un aumento che varia dal 13% britannico al 17% del VAT tedesco, quindi un po' più di 31€. Ora rimangono da spiegare i rimanenti 100€ di differenza.


- "non abbiamo incluso il gioco nelle confezioni, perché dobbiamo stampare un manuale diverso per ogni paese europeo, e quindi non possiamo includerli fin dalla fabbrica in Cina"

Ma per favore.
C'è puzza di stronzata fin dalla parola "stampare".
Volete dirmi che, a prescindere dall'entità della cazzata sparata dal PR di Harmonix, a NESSUNO è venuto in mente di stampare manuali multi-lingua come succede per l'80% dei giochi in commercio ?

6 commenti:

A. Alessandro ha detto...

Infatti in GH3 i manuali sono multilingua...

Mah...

Al massimo, se non scende il prezzo, prendo solo il gioco da Play.com...
[dove costa di meno]

Tra l'altro:

1] L'uscita non è "europea", ma solo per Inghilterra, Francia e Germania;

2] Gli utenti X360 possono anche comprare solo il gioco, ed usare le chitarre di GH [dato che usano una comune API di Microsoft]... su PS3, invece, le chitarre non sono compatibili.

Sarà divertente vedere quanto ci mette il prezzo a scendere...

Gabriele "Jeg" Riva-Benzo ha detto...

Però su PS3 il gioco è region-free.... EA è l'impero del male ed io devo pure fare una cazzo di relazione su quegli stronzi.

the real cajun ha detto...

Io quando l'ho saputo qualche giorno fa sono rimasto scandalizzato...avevo una mezza idea di prenderlo pensando arrivasse intorno ai 170 euro.
Però questo trattamento è davvero indecente.

Ci sono roumors per i quali la EA l'abbia sparata grossa e che da qui al 23 Maggio abbasseranno il tiro per evitare un flop colossale (vista la sfuriata più che giustificata degli utenti europei).

Ad ogni modo, anche se abbassassero a 170 euro di sicuro boicotto il gioco fin quando non me lo tireranno dietro.

Ran ha detto...

Bastardi ladri farabutti........

Metalmark ha detto...

Grandissimo post e, in generale, ottimo blog. I miei più sinceri complimenti.

yours,
Metalmark

Ariza ha detto...

People should read this.